Servizi Rekeep Digital

Outsourcing delle Risorse Umane: Vantaggi e Funzionamento

Il mercato si sta evolvendo sempre più velocemente e la necessità di non rimanere indietro è strettamente correlata al fattore competitivo nei confronti dei concorrenti.

Per riuscire a mantenere alto il proprio livello di competitività le aziende possono contare su un importante alleato: l’outsourcing. Questa parola inglese può essere tradotta con l’italiano “esternalizzazione”, ed è una pratica che sta diventando sempre più diffusa tra le aziende che vogliono avere maggiore valore aggiunto rispetto i loro competitors.

Ma di cosa si tratta esattamente? In pratica l’Outsourcing è la possibilità di usufruire di risorse esterne all’azienda per lo svolgimento di particolari attività o di interi settori dell’azienda stessa.

I vantaggi che derivano dalla scelta di esternalizzare il reparto delle risorse umane sono numerosi. Condizione necessaria affinché questi benefici siano riscontrabili è chiaramente la scelta di esternalizzare le attività ad agenzie specializzate in quei settori specifici, che riescano a fornire personale altamente qualificato e specializzato nel campo del Human Resources (HR).

 

 

Outsourcing: i Vantaggi dell’Esternalizzazione

La scelta di esternalizzare il reparto delle risorse umane ad agenzie esterne che possiedono personale qualificato e competente può essere una scelta decisiva per un’azienda che punta a ottenere risultati competitivi e un alto livello di qualità professionale.

La scelta di affidarsi a esperti del settore conviene molto dal punto di vista dell’organizzazione interna. Esternalizzare il reparto affidando a terzi, esperti nel settore dell’HR, la gestione dell’intero processo – non solo selezione, valutazione  e assunzione, ma anche i processi legati al settore dell’amministrazione – permette di alleggerire il lavoro dei comparti interni.

Questo alleggerimento permetterà ai vari reparti aziendali di concentrarsi su lavori e progetti più di loro competenza, ottimizzando al massimo l’organizzazione e le dinamiche interne.

I vantaggi concreti derivanti dall’esternalizzazione della gestione del personale sono molteplici: vi è la possibilità di concentrare le risorse sullo sviluppo del core business dell’azienda senza disperdere forze e tempo, permette l’assunzione di personale qualificato selezionato da esperti dell’HR in maniera rapida e flessibile. Oltre a ciò, puntando sull’outsourcing del reparto dell’HR, la forza lavoro che prima si occupava di questo processo verrà lasciata libera di dedicarsi ad altre attività operative più di loro competenza e in ultimo vi sarà una riduzione sostanziale dei costi di gestione.

Il reparto dedicato alle Risorse Umane e alla loro gestione occupa sempre più un ruolo strategico all’interno di qualunque impresa od organizzazione.

Proprio per questo l’esternalizzazione di questo delicato processo ad agenzie specializzate ed esperte del settore può portare vantaggi competitivi non indifferenti, sia a livello di efficacia che a livello di efficienza aziendale interna.

Ma prima di tutto definiamo cosa si intende a livello pratico con il termine “Outsourcing”.

Si tratta dell’affidamento di un reparto o di alcuni servizi a un fornitore esterno.

Il principio che regola l’outsourcing è l’esatto contrario dei modelli di integrazione verticale, ovvero ai quei modelli che prevedono la gestione e l’esecuzione interna di tutte le attività produttive e di supporto al proprio business.

 

 

Perché Scegliere l’Outsourcing delle Risorse Umane.

La scelta di esternalizzare il reparto delle Risorse Umane comporterà solo vantaggi all’impresa che deciderà di beneficiarne.

La possibilità di esternalizzare interviene in un contesto in cui alle imprese è richiesto di focalizzare tutte le risorse a loro disposizione sul proprio business, nel tentativo di soddisfare la domanda attraverso differenziazioni e miglioramenti delle qualità dell’offerta limitandone allo stesso tempo anche i costi.

L’outsourcing consente alle aziende di svolgere determinate funzioni necessarie e fondamentali per la sua sopravvivenza ma che non rientrano nel core business, e di farlo avendo accesso a competenze di alto livello professionale.

L’esternalizzazione di un reparto come le risorse umane consente di mantenere all’interno del processo aziendale specifiche competenze chiave per la propria attività principale.

La scelta di sfruttare un servizio di outsourcing chiaramente dipende dalle strategie aziendali e dai processi interni. Per questo motivo è sempre meglio iniziare da una mappatura delle attività in-house per poi valutare quale attività è strategicamente più conveniente esternalizzare.

È possibile delegare ad un fornitore esterno differenti attività aziendali, dai servizi informatici e dell’IT, alla sicurezza, sino alla logistica e, per l’appunto, anche la gestione delle Risorse Umane.

Gli obiettivi principali dell’Outsourcing sono tendenzialmente uguali per tutti:

  • miglioramento dell’efficienza dei servizi
  • minimizzazione dei costi aziendali
  • risparmio di tempo

Sono numerose le statistiche che mostrano come la percentuale del numero di imprese che hanno scelto di esternalizzare la gestione delle risorse umane e i vantaggi che ne hanno ottenuto, siano in continua crescita.

I vantaggi derivanti dall’HR Outsourcing sono numerosi e possono essere racchiusi principalmente in tre macro aree.

 

 

I Vantaggi dell’HR Outsourcing

L’aspetto economico è uno dei principali fattori che porta le aziende alla scelta di un modello di outsourcing, soprattutto per quanto riguarda le prospettive di riduzione e di flessibilità dei costi.

I vantaggi riscontrabili non sono solo legati alla valutazione dei costi diretti, ma anche alla diminuzione dei costi indiretti derivanti dagli impatti positivi sull’efficienza dei processi aziendali.

Anche il risparmio di tempo è un altro dei vantaggi riscontrabili derivanti dalla scelta di esternalizzare le attività amministrative e di routine.

Una certa rilevanza la riveste anche il fattore qualitativo derivante dalla scelta di puntare su un progetto di HR Outsourcing. Questa strategia infatti consente di migliorare il servizio generale di Gestione delle Risorse Umane (HRM) grazie alla possibilità di ottenere una maggiore professionalità, un’ottimizzazione dei processi, una riduzione delle complessità gestionali e un aumento delle capacità di innovazione.

L’Outsourcing perciò non è solo una strategia di riduzione dei costi. Ma è soprattutto un modello di business che consente alle imprese di investire nello sviluppo piuttosto che nella gestione di risorse e lavori non facenti parte del proprio core business.

I primi benefici riscontrabili dall’esternalizzazione del comparto delle Risorse Umane sono legati al risparmio di tempo, di soldi e di energie investibili su altri comparti più importanti e fondamentali nel core business dell’impresa.

A rigor di logica questo risparmio di tempo e denaro porta con sé tutta una serie di vantaggi, soprattutto dal punto di vista qualitativo.

La gestione delle risorse umane necessita chiaramente del lavoro di esperti che riescano a ottimizzarne il processo.

L’affidarsi a consulenti esterni implica un abbattimento dei costi e la trasformazione di un costo fisso in un costo completamente flessibile.

Poter contare su professionisti di un determinato comparto, affidandolo a loro, significa poter disporre delle migliori competenze consolidate con l’esperienza.

L’Outsourcing del comparto dell’HR è una scelta strategica per le aziende che vogliono risparmiare tempo e denaro, grazie alla scelta di professionisti esperti e qualificati.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *